You are hereGli inni sacri

Gli inni sacri


By Pierluigi - Posted on 06 August 2009



La prima produzione di Manzoni risente del clima culturale e politico milanese. Formalmente egli è ancora un classicista. I primi componimenti sono politicamente ed eticamente impegnati, si tratta comunque di imitazioni stilistiche che denunciano la ricerca di un modo autonomo di pensare e scrivere. Del resto, l’età, non permetteva al Manzoni di dire niente di veramente ed intimamente suo. I componimenti però attestano abilitàà nello scrivere e profonda conoscenza. L'opera più importante del periodo fu indubbiamente il Carme in morte di Carlo Imbonati, nel quale il poeta immagina gli appaia in sogno confessandogli l'amore per la poesia purché seria e severa. Il profondo impegno morale del giovane poeta fa presentire imminente la conversione al cristianesimo.

Gli inni sacri
Gli Inni Sacri rappresentano l'omaggio del convertito alla fede ritrovata, che egli compone nell'ardore della conversione. Progetta una serie di dodici inni dedicati alle più importanti festività religiose. In realtà ne compone solo cinque dedicati rispettivamente: La Risurrezione, Il Nome di Maria, Il Natale, La Passione, La Pentecoste.

In questa sua poesia, il Manzoni , esprime un suo bisogno di aderire a valori collettivi e rituali; le feste cattoliche appaiono come le forme di un presente che sempre si ripete.

Gli Inni Sacri sono generalmente divisi in due parti: l'una rievoca l'evento celebrato, l'altra lo commenta con riflessioni di carattere religioso e morale.
Questa fusione È un po' precaria nel primo gruppo di inni scritti sotto la spinta di un eccessivo entusiasmo da neofita. La Pentecoste è il più famoso e più bello degli inni. Il peccato degrada l'uomo e lo allontana da Dio ma, nella Pentecoste, questo distacco è annullato dalla missione apostolica della Chiesa, nella quale lo Spirito Santo si è calato.

Dio vive nel cuore dell'uomo, nelle sue gioie e nelle sue ansie, lo trasforma dall'interno lo arma contro ogni difficoltà.

L'inno può essere diviso in tre parti: in una prima, dopo un'apostrofe alla Chiesa, si tratteggia l'atteggiamento degli Apostoli nei giorni della passione quando, timorosi per la propria sorte, rimasero nascosti; nella seconda si descrive la miracolosa calata dello spirito Santo sugli Apostoli, cinquanta giorni dopo la resurrezione, l'inizio della predicazione e della diffusione del Vangelo; nell'ultima parte il poeta prega lo Spirito Santo perché continui a scendere sugli uomini per vivificarli e rinnovarli con la sua grazia.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Guida per scrittori

Aspetta! Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai un messaggio quando sarà aggiunto un nuovo articolo. Nessuna pubblicità!

La Pagna Facebook